Dublino, città verde e piena di vita: come trascorrere il weekend

 

Scusate se è un po’ che non scrivo, ma purtroppo anche una travel blogger deve lavorare e affrontare vicissitudini della vita. Ma come promesso, ritorno. Ed ecco qui per voi un bel articolo su Dublino, città magica e perfetta per trascorrere un weekend in allegria.

COSA FARE, E COME, A DUBLINO:

  • Visitare i parchi della città: i suoi alberi sono la vera anima di Dublino (St. Stephen Green e Phoneix park noleggiando una bici)
  • Fare serata nel quartiere di Temple Bar (anzi dormite proprio in quella zona che merita ed è piena di vita), assaggiando ostriche e Guinness
  • Visitare il Guinness museum, è molto turistico, ma è interessante scoprire come questa magica bevanda ha influenzato tutta la storia di Dublino
  • Visitare la biblioteca del Trinity College, la scuola di Oscar Wilde, che vi riporterà in un’atmosfera antica con oltre cinque milioni di libri al suo interno
  • Visitare la cattedrale di St. Patrick, santo patrono d’Irlanda
  • Già che ci siete, visitate anche il museo del Whiskey, per conoscere come nasce la prelibata bevanda irlandese

Prima bella notizia: Dublino è piccola. Potete girarla tranquillamente a piedi, o al massimo prendendo un taxi per i tragitti più lunghi, che non costerà mai troppo. E’ l’unica capitale europea senza Uber proprio perché i trasporti costano davvero poco.

Seconda bella notizia: Dublino è una città piena di verde, alberi, piante e natura. Quindi il metodo migliore per scoprirla è senza dubbio quella di noleggiare una bicicletta, in modo da non perdersi nemmeno il profumo dell’aria pulita che si può respirare nei grandi parchi. In particolar modo, la bicicletta è necessaria per visitare Phoenix park, un parco di 700 ettari (il più grande d’Europa) dove potrete anche incontrare colonie di daini che si faranno accarezzare in cambio di un morso di carota. L’atmosfera di Phoenix park è senza dubbio magica, e per visitarlo tutto serve almeno una mezza giornata. Le biciclette sono semplici e veloci da noleggiare: potrete trovare un rivenditore a qualche minuto a piedi dal cancello d’ingresso dal lato del museo della Guinness. Non servono documenti e si noleggiano all’ora.

Un parco meraviglioso è anche St. Stephen Green, che si trova proprio in centro a due passi dal quartiere notturno Temple Bar e dalla via dello shopping per eccellenza. Molto più piccolo, ma al suo interno troverete un lago caratteristico pieno di anatre e cigni che vi regaleranno un sorriso. Io vi consiglio di visitarlo facendo jogging, la mattina, osservando Dublino che si sveglia e i tanti anziani che vengono a portare il cibo ai suoi piccoli abitanti.

Centro nevralgico di Dublino è Temple bar, il quartiere dei locali: fiumi di Guinness si consumano ogni sera, perfetta con le ostriche del mare del nord, e qui si possono trascorrere serate in allegria con musica dal vivo, sia rock sia la tradizionale irlandese che vi farà ballare fino all’alba. Non mancano nemmeno ristoranti e locali più chic e meno commerciali: il più famoso è il Café de Paris, locale elegantissimo a tre piani, dove ogni domenica si offrono bruch a ritmo di jazz e ogni notte si trasforma in discoteca. Il tutto a due passi da Temple Bar.

Attrazioni imperdibili sono: il Trinity college, la cui biblioteca conserva oltre 5milioni di volumi sotto a dei soffitti a volta dorati, che sa regalare un’atmosfera davvero magica per gli appassionati di cultura e del suo studente più famoso, Oscar Wilde (biglietto d’ingresso 20 euro, durata della visita circa 2 ore); la cattedrale di St. Patrick, santo patrono d’Irlanda, dallo stile inconfondibile dove centinaia di laureati festeggiano il proprio diploma (durata della visita circa un’ora);  e il museo della Guinness (18 euro di ingresso, durata della visita circa 3 ore). In quest’ultimo caso, la Guinness, non è solo birra: la famiglia Guinness ha infatti sponsorizzato la costruzione e la manutenzione di tutta la città, e all’interno del museo si possono trovare tutti gli aneddoti. Tutte queste attrazioni sono molto vicine tra loro: con una passeggiata di mezz’ora a Dublino si può raggiungere tutto.

Se non siete ancora stanchi vi consiglio di visitare anche il museo del Whiskey, che si trova proprio davanti al Trinity college. Vi spiegheranno con orgoglio come nasce questo distillato, che si differenzia da quello scozzese per cereali utilizzati e per la sua terza distillazione. Un’ora di visita comporta anche tre degustazioni, per un costo di 18 euro.

 

 

Annunci

Una risposta a "Dublino, città verde e piena di vita: come trascorrere il weekend"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: