Italian bike festival: tre giorni a Misano che sono davvero la festa della bicicletta!

E’ un evento in costante crescita l’Italian Bike Festival, che quest’anno si espanso a tal punto da trasferirsi dal lungo mare di Rimini al magnifico Circuito internazionale di Misano Adriatico, dedicato a Marco Simoncelli. Da pochi stand, infatti, quest’anno si è passati a 400 brand che hanno scelto di esporre e presentare le proprie innovazioni alla fiera più frequentata dagli amanti della bicicletta, dato che l’ingresso è completamente gratuito. Inoltre, all’interno del circuito motociclistico, si sono potuti eseguire test bike, show e dimostrazioni, oltre che social riding dei maggiori gruppi a fianco dei propri campioni preferiti.

Io, ad esempio, ho partecipato alla “pedalata” organizzata da Limar il sabato pomeriggio, guidata dall’ormai ex campione Giovanni Visconti: 40 km immersi nella bellezza delle colline romagnole, con giro in circuito finale, sulle orme di Valentino Rossi e Marco Simoncelli. L’evento è stato occasione di conoscere meglio il nuovo casco Air Atlas, oltre che meravigliosamente bello esteticamente, altamente performante in termini di sicurezza e aerodinamicità: un casco che pare forgiato dal vento stesso. In Air Atlas la ventilazione è garantita da numerose e apposite prese d’aria e una grande quantità di aria scorre veloce nelle canalizzazioni interne, rinfrescando la testa del corridore, e per effetto Venturi esce posteriormente, ricongiungendosi al flusso che invece corre veloce sulla superficie esterna del casco, priva di ostacoli: nessun vortice, nessuna turbolenza, solo velocità pura. Ma non solo: il casco è stato dotato di UFO, un estensione (rimovibile) che permette di raggiungere velocità ancora più importanti. Dalle prove effettuate in galleria del vento sono emersi dati molto importanti: alla velocità di 40 km/h, Limar Air Atlas ti fa risparmiare 0,7 watt rispetto a Limar Air Speed; alla velocità di 50 km/h, Limar Air Atlas ti fa risparmiare 1,4 watt rispetto a Limar Air Speed.

Ma non solo caschi. All’Italian Bike Festival c’erano anche tantissime e meravigliose biciclette, innovative sia per estetica e colore, sia per funzionalità. Uno su tutti lo stand Guerciotti, che ha presentato la nuova Cartesio completamente ridisegnata. Cartesio è una entry level che strizza l’occhio alle top bike; una bicicletta in carbonio reattiva e leggera, con un look molto muscolare ma anche estremamente filante. Spazio poi alle nuove colorazioni customizzate, con Eclipse, Veloce e Escape verniciate con effetti oleografici o con l’incredibile effetto cristallo. Fino a 8 colori mescolati fra loro per effetti di verniciatura straordinari, eleganti e freschi al tempo stesso.

Ma non solo stand: a Misano domenica è andata in scena anche la prima Gran Fondo, chiamata la Gialla, sia per le bici da strada/gravel, sia per le mtb. 100 km con 1850 metri di dislivello di pura adrenalina, tra salite e discese sul mare e in collina, strade bianche e tanto divertimento. Ottimi i risultati per la prima edizione, a cui hanno partecipato circa 1500 persone tra cui grandi nomi come quelli di Mario Cipollini (che allo stand ha presentato le proprie incredibili bici da corsa), Marco Melandri, Claudio Chiappucci e Gianni Bugno.

Un evento che sicuramente sarà ancora più spettacolare l’anno prossimo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: