Da Skopje a Mavrovo in bici: ecco il parco più grande della Macedonia

Non è stato né semplice né comodo: per raggiungere il primo parco nazionale che ho visitato in Macedonia ho percorso 97 km quasi tutti in salita (1440 metri di dislivello). Ma ne è valsa decisamente la pena: il parco di Mavrovo è un’autentica meraviglia. La strada è quasi tutta in leggera salita: da Skopje a Tetovo una piccola percentuale di pendenza, da Tetovo a Gostivar pianura e campagna circondate da vette innevate che preannunciano cosa aspetta, e poi la “salita”: 20 km no stop, con una media del 6-7% di pendenza, fortunatamente in mezzo agli alberi, fino al grande lago di Mavrovo.

Lungo il tragitto non ci sono molti luoghi per mangiare e bere: se viaggiate anche voi con bike-paking approfittate delle cittadine per fare una sosta rinfrescante, soprattutto d’estate. L’acqua, invece, fortunatamente non manca mai: sono tante le fontanelle e le risorgive che si trovano lungo il percorso.

Paesaggio montano, man mano che si sale l’aria si rifresca fino ad arrivare al magico altopiano che al suo interno racchiude un lago smeraldo con animali di ogni tipo che corrono in libertà. Mavrovo è il parco più grande della Macedonia, al confine con l’Albania, ed è più nota come località turistica invernale che estiva (c’è un comprensorio per sciare). Se vi chiedete cosa ci sia da vedere di speciale la risposta è tutto e niente: la natura, i suoi alberi, le sue rocce, le dolci pendenze, il suo silenzio sono le cose realmente importanti qui. La cosa più bella da fare è quella di camminare, fare trekking, o come me, prendere la bici e perdersi nel lungo lago e nelle strade che attraversano il parco, osservando tutte le meraviglie che circondano la zona e ascoltando il tempo che scorre sereno.

Per il resto le “attrazioni” turistiche sono davvero poche: una chiesa ortodossa che si affaccia sul lago, una chiesa cattolica che sbuca dall’acqua (quando c’è meno siccità viene addirittura coperta), hotel di livello (un po’ più costosi rispetto al resto della Macedonia, ma comunque a buon mercato) con tanto di Spa e Netflix in camera, ristorantini sparsi lungo le sponde che di notte si accendono di mille lucciole e risuonano del canto delle rane.

Se volete qualche consiglio su dove dormire e mangiare, come hotel vi consiglio assolutamente Mia’s Favourite (https://miasfavorite.com/) che è a due passi da tutto e potete tranquillamente muovervi a piedi. Come ristorante, invece, per mangiare qualcosa di tipico (ovvero pesce di lago e fiume, come la trota, o la selvaggina montana con polenta) vi consiglio il ristorante baita sul lago Mavrovski Merak. Personale accogliente, cibi e vini buonissimi (i vini della Macedonia sono spettacolari), si canta e si chiacchiera fino a notte inoltrata davanti a delle Rakija (grappa macedone). Qui sono quasi tutti montanari e adorano sciare o fare snowboard.

Se sei nella capitale, leggi anche cosa fare a Skopje!

Una risposta a "Da Skopje a Mavrovo in bici: ecco il parco più grande della Macedonia"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: